Sigi, slitta l’offerta

Sigi, slitta l’offerta

Slitta a domani mattina, mercoledì, la presentazione dell’offerta della Sigi per rilevare il Calcio Catania.

Sabato pomeriggio, dopo il sopralluogo tecnico svolto a Torre del Grifo, l’avvocato Giovanni Ferraù, presidente del consiglio di amministrazione della società, aveva indicato la giornata di oggi come quella in cui lo Sport Investiment Group Italia avrebbe depositato la documentazione necessaria per partecipare alla procedura competitiva.

Un passaggio, questo, che invece Sigi compirà domani mattina, ovviamente entro le 12, orario ultimo per presentare le proprie offerte per rilevare il club rossazzurro.

Giovedì 23 luglio, alle 11, nell’aula di udienza del giudice delegato, dottoressa Alessandra Bellia, nel Palazzo di Giustizia di Catania, si terrà procedura competitiva. La Sigi sarà rappresentata dallo stesso Ferraù e dall’avvocato Giuseppe Augello.

Nel caso in cui venissero presentate più offerte, si procederà a una gara fra gli offerenti a partire dall’offerta economica più alta fra quelle ricevute, con un rilancio minimo non inferiore a 25 mila euro da effettuarsi, ciascuno, nel termine di un minuto dall’apertura della gara o dall’offerta immediatamente precedente.

Correlati