Catania, definita l’area tecnica

Catania, definita l’area tecnica

Alcune conferme e qualche novità nell’organigramma dell’area tecnica ufficializzato dal Catania nel giorno in cui è tornato in città Joe Tacopina, manager italoamericano già interessatosi al club etneo.

Al fianco del responsabile Vincenzo Guerini lavoreranno Mario Marino (responsabile scouting), Massimiliano Borbone (responsabile settore giovanile) e Orazio Russo (responsabile attività di base).

A Giovanni Marchese, fresco di ritiro dal calcio giocato, è stata affidata la panchina della Primavera 3 (ex Berretti). Il nuovo segretario del settore giovanile è Pino Fichera.

“Vogliamo creare un gruppo di lavoro che pensi e operi all’unisono – spiega Guerini tramite una nota ufficiale – i componenti dell’area tecnica riceveranno da me e dal direttore Pellegrino indicazioni generali per giungere agli obiettivi principali: costruire una nostra ‘scuola’, caratterizzata da un’identità precisa, e far crescere i giocatori in casa valorizzando il territorio”.

“Considerando il momento storico, queste sono priorità assolute. Catania ha una grande fortuna: qui la passione per il calcio è ancora molto viva e accesa, tra ragazzi si gioca ancora in piazza, sognando una carriera sportiva luminosa. Abbiamo strutture meravigliose, chiederemo molto in termini di professionalità e dedizione ai tecnici e agli istruttori. La scelta di Marchese è un’espressione di meritocrazia. L’affiliazione ed i rapporti con le società dilettantistiche saranno di primaria importanza”.

L’organigramma dell’area tecnica sarà completato nei primi giorni della prossima settimana con la definizione dell’organico dello staff della prima squadra, guidato da Giuseppe Raffaele, e successivamente con la nomina dei tecnici delle altre formazioni del settore giovanile.

Correlati