Palermo, scelta la Hall of fame

Palermo, scelta la Hall of fame

PALERMO – I tifosi del Palermo hanno scelto la Hall of fame rosanero. Il club, attraverso i propri canali ufficiali, ha dato tre settimane ai propri sostenitori per scegliere una formazione ideale composta dagli undici giocatori e l’allenatore che più degli altri hanno lasciato il segno nella storia del Palermo. Oltre 5mila hanno votato i propri idoli di sempre dal 1900 a oggi.

In un ipotetico 3-4-3 (ma senza distinzioni di posizione nel singolo reparto) i giocatori più votati sono stati: Sorrentino; Balzaretti, Barzagli, Grosso; Corini, Ilicic, Pastore, Zauli; Dybala, Miccoli, Toni. Allenatore Guidolin.

Nella selezione d’oro, spicca Fabrizio Miccoli, il calciatore più votato con 4156 preferenze, scelto quindi da circa quattro votanti su cinque. Serratissimi i testa a testa tra Sirigu e Sorrentino in porta e tra Francesco Guidolin e Delio Rossi in panchina.

Ma non sono mancati i riconoscimenti anche per altri giocatori storicamente legati ai ricordi dei tifosi con la memoria più lunga, grazie alla selezione a cura di Giovanni Tarantino, giornalista e storico, coordinatore scientifico per il Museo del Palermo. Tra i più votati, oltre ai top 12, i tifosi non hanno dimenticato Amauri, Cavani, Biffi, Brienza, Migliaccio, Vazquez, Zaccardo e tanti altri, anche più indietro nel tempo.

Adesso, i 12 nomi scelti “prenderanno vita” all’interno del nuovo museo del Palermo Calcio, che sarà inaugurato il 1° novembre 2020, proprio nel giorno del 120° anniversario dalla prima fondazione del club. Lungo l’emozionante percorso del museo, nei locali dello stadio Renzo Barbera, sarà allestita una speciale area celebrativa che esalterà i 12 protagonisti del sondaggio aperto a tutti i tifosi, dal 6 al 27 agosto su palermofc.com.

Correlati