Palermo, centro sportivo a Torretta

Palermo, centro sportivo a Torretta

PALERMO – Il Palermo si è aggiudicato la gara per l’affidamento del campo comunale di Torretta. Può partire così l’iter per la realizzazione del centro sportivo rosanero, progetto ritenuto fondamentale per lo sviluppo economico e sportivo del nuovo Palermo di proprietà della società Hera Hora.

Il risultato della gara è stato pubblicato sull’albo pretorio del comune di Torretta. La società presieduta da Dario Mirri si è aggiudicata il bando con il punteggio di 94, presentando requisiti e offerta economica migliori rispetto a quelli dell’altra concorrente, l’Associazione sportiva dilettantistica Resuttana San Lorenzo.

Il Palermo si è aggiudicato la gestione dell’impianto comunale per cinque anni, con la possibilità di proroga per altri cinque anni, e dovrà corrispondere un canone annuo di concessione di 12.600 euro. Con l’aggiudicazione del campo comunale di Torretta scatta anche la validità del contratto per l’acquisto dei terreni intorno all’impianto che fanno parte dell’area in cui la società rosanero costruirà il suo centro sportivo.

Il Palermo pagherà all’ormai ex proprietario circa due milioni di euro in tre rate da tre anni. Complessivamente l’area su cui sorgerà il centro sportivo è di circa 100 mila metri quadrati.

Nel progetto sono previsti tre campi di calcio a undici in erba naturale, tre in erba sintetica, una palestra e una foresteria per la prima squadra e il settore giovanile. La spesa prevista per l’investimento in totale fra realizzazione e acquisto dei terreni dovrebbe essere di circa 6 milioni di euro.

“Fin dall’inizio mi sono posto l’obiettivo di dare basi solide alla società – ha detto il presidente rosanero Dario Mirri – Inizialmente avevamo pensato di far sorgere il centro a Palermo, cercando diversi terreni ma lo sviluppo è stato impossibile. Le difficoltà sono state insormontabili, tra dimensioni e vincoli che non ne permettevano la  realizzazione”.

“Per quanto concerne Torretta – ha aggiunto Mirri – abbiamo fatto diversi passaggi perché la concessione comunale riguardava un solo ettaro con un campo nel quale è già stato appaltato il lavoro per renderlo in erba, mentre per i restanti nove ettari abbiamo dovuto trattare con privati. I tempi per la realizzazione del centro dipendono da noi, speriamo di riuscire a velocizzare le procedure. Entro il mese di marzo presenteremo il progetto al Coni e agli altri enti preposti. Speriamo di iniziare i lavori entro l’estate”.

“Oggi stiamo realizzando qualcosa di grande. Un risultato raggiunto in pochi mesi. Alla costruzione del centro sportivo parteciperà anche Tony Di Piazza. A realizzarlo sarà il Palermo F.C.”, ha aggiunto Mirri. “Abbiamo trovato un’intesa e ne sono molto felice. Il compromesso con Di Piazza è stato quello di utilizzare un mutuo, attraverso banche o credito sportivo”.

Correlati