“Non mi parlate di indisponibili”

“Non mi parlate di indisponibili”

Le dichiarazioni di Giuseppe Raffaele alla vigilia di Potenza-Catania.

MOMENTO. “Vogliamo proseguire la striscia positiva, cerchiamo continuità. Alla squadra chiedo la stessa personalità esibita nelle ultime trasferte. Stiamo cercando di dare il massimo, abbiamo alternato belle partite ad altre un po’ così. Il calendario fitto, tanti giocatori che non hanno svolto preparazione e le assenze per gli infortuni possono sembrare degli alibi, ma vorrei ribadire che stiamo cercando di andare oltre le difficoltà trasformando un anno di transizione in un anno in cui possiamo giocarci qualcosa di importante. Dovesse crearsi entusiasmo in città sarebbe la nostra marcia in più. Se continuiamo a spingere possiamo chiudere questa fase complessa in una buona posizione di classifica. C’è bisogno di tutti, il sostegno della gente ci fa rendere di più”.

POTENZA. “Torno con grande piacere in una piazza a cui mi sento legato affettivamente. Ho ricevuto tanto calore dai tifosi. Ci aspetta una partita difficile, il Viviani è uno stadio ostico per tutti”.

FORMAZIONE. “Non mi va di parlare di indisponibilità, abbiamo undici titolari e anche le alternative. Chi ha giocato meno può approfittarne per guadagnarsi spazio. Sono fiducioso. Con una settimana piena di lavoro alle spalle, non voglio neppure sentire parlare di indisponibili. Piccolo? Incarna la mia idea di calcio. Non gli si può addossare ogni responsabilità, abbiamo bisogno di giocatori come lui. Confente o Martinez? Quando si hanno due portieri validi, si valuta lo stato di forma. C’è pure Santurro, che ora ha recuperato. I titolari di domani? Abbiamo avuto qualche defezione di troppo, devo ancora fare qualche valutazione”.

Correlati