Sigi-Tacopina, giochi fatti

Sigi-Tacopina, giochi fatti

I segnali positivi hanno avuto un seguito immediato. Come anticipato, gli ultimi incontri tra Sigi e il gruppo Tacopina, incluso quello tenuto questo pomeriggio, avevano offerto indicazioni assai confortanti sul buon esito della trattativa per rilevare la proprietà del Calcio Catania.

Adesso l’accordo è stato raggiunto. A confermarlo è l’avvocato Giovanni Ferraù, socio Sigi a lungo impegnato nel dialogo con il gruppo facente capo al manager italoamericano.

“Grazie al lavoro immenso compiuto dai professionisti delle parti – ha scritto Ferraù via social – Sigi e il gruppo Tacopina hanno raggiunto l’accordo per la cessione del Calcio Catania. Le parti hanno fissato la data del 9 gennaio 2021 per l’esecuzione dell’accordo. La cessione definitiva avverrà subito dopo!”.

Giochi fatti, quindi. Le parti hanno trovato un punto d’incontro su alcuni aspetti chiave (garanzie sui debiti da una parte, impegni sul piano industriale dall’altra) perfezionando una trattativa che porterà il club rossazzurro ad avere il primo presidente straniero della sua lunga storia.

Correlati